Soro (PD): intercettazioni, ci vuole un codice deontologico per la stampa

Pubblicato il aprile 25, 2011 di


Lo scorso 20 Aprile, Antonello Soro, deputato del PD, ha annunciato un ddl che introduca, nell’ambito legislativo che regolamenta il trattamento dei dati personali relativi a indagini di polizia e a procedimenti giurisdizionali, un codice deontologico per la stampa.

Nella relazione di Antonello Soro si sottolinea che le intercettazioni sono utili per l’attività investigativa, ma non si possono ‘disconoscere gli effetti perversi della diffusione su stampa e tv’. ‘Occorre porre un limite e tuttavia, la risposta non puo’ venire da soluzioni meramente repressive’ (ANSA.it).

No alla repressione, sì alla censura? In attesa di commentare il testo di questa nuova proposta legislativa farlocca del PD – ma Bersani cosa ne pensa? qualcuno glielo domanda? – ricordate che Soro era capogruppo PD alla Camera in quella disgraziatissima votazione sullo Scudo Fiscale nel 2009, quando il testo del governo passò grazie alle assenze del PD.

About these ads