H1N1, terrorismo farmaceutico

  • tags: no_tag

    • I casi di contagio da H1N1 passano ormai i 100 mila. La buona notizia è che i decessi sono fermi a 29 e di queste persone almeno il 60% erano già state colpite da altre patologie che ne hanno pregiudicato la salute portandole così alla morte a causa di questo nuovo virus.
    • Si tratta di Silvio Garattini, direttore dell’Istituto Mario Negri, che in un’intervista rilasciata all’ANSA dichiara senza mezzi termini: "se il virus A/H1N1 della nuova influenza non muterà, acquisendo dunque una maggiore virulenza rispetto allo stato attuale, la vaccinazione di massa annunciata dal governo italiano e da quelli di molti altri paesi "non è necessaria". Inoltre aggiunge: "Certamente c’è una grande pressione da parte dell’industria, che ne trarrà molte risorse economiche, solo fra alcuni mesi si potrà vedere se è veramente necessario questo quantitativo di vaccino in produzione oppure no. Ma se il virus rimane quello che è al momento, allora non ci sarà bisogno di vaccinazioni di massa".
  • tags: no_tag

    • Non vi è nessuna pandemia. Tuttavia l’OMS ha affermato che il virus "è considerato inarrestabile", ammettendo nel frattempo che finora vi sono poche prove della diffusione, che la maggior parte dei casi sono leggeri e che molte persone ricuperano da sole.
    • L’OMS ha prospettato i rischi dichiarando che "nella produzione di alcuni vaccini per la pandemia sono coinvolte nuove tecnologie che non sono state ancora valutate estensivamente per la loro sicurezza in certi gruppi della popolazione…"
    • E’ cruciale comprendere che questi vaccini sono sperimentali, non collaudati, tossici ed estremamente pericolosi per il sistema immunitario umano. Contengono coadiuvanti a base di squalene che provocano un gran numero di malattie del sistema immunitario fastidiose e potenzialmente fatali. Devono essere evitati, anche se ordinati. E’ anche noto che i vaccini non proteggono contro le malattie che sono destinati a prevenire e spesso le causano. Dovrebbero essere banditi, ma proliferano comunque perché sono tanto redditizi e nella massima misura se resi obbligatori globalmente.
    • Preparatevi perché questo è esattamente ciò che sta arrivando – ordini universali di rischiare la fatalità di vaccini tossici. Nelle prossime settimane, globalmente i media dominanti diverranno fortemente coinvolti a velocità elevata nella modalità per seminare paura per convincere la gente a sottoporsi volontariamente a mettere a repentaglio la propria salute ed il proprio benessere. E’ indispensabile rifiutarsi ed essere al sicuro ed il diritto internazionale ci protegge assolutamente.
  • tags: no_tag

    • vaccino contro l’influenza suina. Si prevedeva una massiccia campagna pubblicitaria, nel prossimo autunno, onde convincere la popolazione a farsi iniettare il miracoloso talismano di lunga vita
    • oggi annunciato l’inizio dei test che porteranno il vaccino alla produzione. Test serissimi, destinati a durare… ben cinque giorni. Il principio scientifico secondo cui si attuano tali test dev’essere "quel che non strozza, ingrassa"
    • se i vaccinati non stramazzano a terra subito il vaccino è ok
    • il Regno Unito ha già ordinato alla Novartis ben 130 milioni di dosi
    • si vocifera che gli Stati abbiano la facoltà di ordinare la vaccinazione obbligatoria di tutta la popolazione
    • saremo martellati dalla pubblicità fino allo sfinimento
    • messaggi allarmisti, come quello ormai più volte ripetuto della "mutazione del virus in una forma molto più letale"
    • se il virus muta, il vaccino concepito per la versione precedente diventa completamente inutile: l’importante è che ce lo accattiamo, il PIL sale e la lira s’impenna

Posted from Diigo. The rest of my favorite links are here.

Annunci