Documentazione a orologeria. Ma solo per abbonati, Dio ti ringrazio.

Il Foglio non perde un giorno per escogitarne di nuove: ma la documentazione a sostegno delle proprie teorie del Marino allontanato è online "solo per abbonati". Bene, un aiuto concreto a pulire il mondo dalle immondizie.
Di seguito la testimonianza di Ivan Scalfarotto, collaboratore di Marino nell’impresa della segreteria PD, del suo incontro a Roma con Ignazio.

  • Dopo aver pubblicato la lettera con cui il capo dell’importante centro trapianti americano di Pittsburgh (Jeffrey A. Romoff) spiegava le ragioni dell’allontanamento di Marino da Pittsburgh, il Foglio di oggi pubblicha un documento che smentisce la versione del senatore Ignazio Marino a proposito del suo allontanamento dall’Università di Pittsburgh.

    tags: no_tag

  • tags: no_tag

    • ho incontrato Ignazio Marino qui a Roma e ne abbiamo parlato. Alla lettera pubblicata dal Foglio era seguito nella medesima data un altro documento – decisivo – che ha rivisto tutte le clausole vessatorie della lettera precedente: niente più restituzione dei libri, del computer, della casa. E soprattutto l’UMPC non ha mai più citato i rimborsi spese né ha dato seguito con un’azione civile o penale nei confronti di Marino, che ha conservato l’accredito per operare presso di loro ed è rimasto sul fondo pensioni degli ex dipendenti.

      Poi, c’è da dire, Marino aveva già in tasca un contratto di lavoro con la Jefferson University di Philadelphia, cosa che ha escluso ai miei occhi di vecchio capo del personale a stelle e strisce anche la possibilità che la lettera fosse stata costruita per spingere un dipendente beccato improvvisamente con le mani nella marmellata e in odore di licenziamento per giusta causa (“gross misconduct”) ad andarsene da solo.

    • Marino mi ha anche raccontato dalle difficoltà che ha vissuto nel suo lavoro in Sicilia, nonostante i cento trapianti i fegato, nonostante il primo trapianto a un sieropositivo e Sirchia che diceva trattarsi solo di un fegato buttato. Mi ha raccontato delle difficoltà di scegliere le persone solo per il merito, di assegnare gli appalti per la costruzione del centro medico in una città come Palermo. Di tutta la gente che gli aveva detto: “Ma professore, cosa crede di fare?” e di quanto difficile fosse fare il chirurgo in un ambiente così.
    • Tutto questo Ignazio Marino ha poi detto oggi davanti a me a Francesco Cundari de Il Foglio

Posted from Diigo. The rest of my favorite links are here

Annunci