Virus A-H1N1 resistente al Tamiflu? Fazio non risponde.

Alla domanda del senatore Ignazio Marino sulla eventuale resistenza del ceppo di A-H1N1 in circolazione in Italia al farmaco antivirale della Roche, il Tamiflu, il viceministro Fazio ha detto di non avere elementi per rispondere. Si documenterà, ha affermato il viceministro.
Casi di resistenza al Tamiflu si registrano dall’avvio della pandemia in Messico. Alcuni dubbi sull’efficacia del Tamiflu sorsero anche ai tempi dell’Aviaria. Ne potete trovare tracce sul web. Con una conferenza stampa dello scorso 11 Settembre 2009, la casa di produzione del farmaco, la Roche, rendeva noto che i casi di resistenza al Tamiflu documentati erano 23. Recentemente si è avuto notizia di un nuovo caso di resistenza riscontrato in Olanda, il 4 novembre scorso, su un paziente ricoverato in ospedale per l’influenza. Un ceppo di virus A-H1N1 swl resistente al Tamiflu era in circolazione al confine fra USa e Messico, nella città di El Paso e vicino a McAllen, in Texas, già all’inizio di Agosto. Altri casi si sono registrati in tutto il mondo, dal Giappone, alla Danimarca al Vietnam.

  • Roche Holding AG ha detto Venerdì (11/09/09) che ci sono stati solo 23 casi segnalati in cui  l’influenza suina A-H1N1 ha resistito agli effetti del farmaco antivirale Tamiflu.
  • Dr. David Reddy, che guida la tasl force pandemica di Roche, ha detto ai giornalisti che il numero è in linea con ciò che l’azienda aveva osservato nei propri studi clinici.
  • più il farmaco verrà utilizzato, più vedremo questi casi come isolati nel tempo", Reddy ha detto in una conferenza stampa
  • Circa 13 dei casi di resistenza si sono verificati in persone che erano nuove all’esposizione  al virus H1N1 e hanno avuto una bassa dose di farmaco per prevenire l’infezione
  • L’anno scorso, il virus H1N1 dell’influenza stagionale – un ceppo diverso da H1N1 dell’influenza suina – ha sviluppato una resistenza contro il Tamiflu negli Stati Uniti e in molti altri paesi.
  • i medici dovrebbero osservare i propri pazienti più da vicino e optare per incrementi di dose se essi continuano a essre ammalati
    • Le autorita’ sanitarie olandesi hanno registrato il primo caso di resistenza all’antivirale Tamiflu (oseltamivir), il farmaco piu’ ‘gettonato’ contro il virus A/H1N1. Si tratta, in altre parole, di un paziente che non risponde alla terapia basata sull’assunzione di questo medicinale. Finora l’Organizzazione mondiale della sanita’ ha registrato 39 casi di resistenza al Tamiflu.

Posted from Diigo. The rest of my favorite links are here.

One Comment

I commenti sono chiusi.