Greece is bust, la Grecia è fallita. Nessuno crede allo scudo dell’Eurozona

Greece is bust, questo il pensiero di tutti sui mercati internazionali. Nemmeno lo scudo dell’Eurozona può funzionare: l’annuncio di un piano di 30 miliardi di euro ha avuto per oggi il solo beneficio di far rimbalzare la borsa di Atene (rialzo del 3,5%). I rendimenti sui bond sono assestati al 6,63% (una settimana fa al 7,5%). L’Euro ha fatto rally – ovvero ha sbandato – tutto il giorno, dopo l’annuncio dell’approvazione dello scudo dell’Eurozona (1,3580 sul dollaro USD).

La quiete prima della tempesta: il gorgo muto che si sta inghiottendo i soldi della Grecia farà sparire anche i soldi del Eurogruppo (l’Italia potrebbe contribuire per ben 5 di questi trenta miliardi). Sono i greci il problema: non hanno più fiducia nel sistema e stanno mettendo al riparo tutti i loro capitali.

I risparmiatori greci hanno esportato euro per 10 miliardi in depositi fuori del sistema finanziario del paese. Che rappresenta no quasi il 5% del totale depositi (Greece won’t be the only European country to blow up – MoneyWeek).

La fiducia nel mercato finanziario greco è veramente bassa, nessuno crede che la Grecia possa uscire dalla crisi da sola. Le banche potrebbero tornare a chiedere aiuti al governo. Di fatto, se di aiuto si deve trattare, questo non può che essere un tampone in una falla che non smette di allargarsi. Le politiche di rigore, inaugurate due mesi or sono dal governo greco, non sono sufficienti a far ricredere i mercati. I bond greci sono junk, spazzatura. Il rating dei titoli di Stato è stato abbassato la scorsa settimana dall’agenzia Fitch a BBB-. Nessuno ha esattamente idea di quel che accadrà al paese l’indomani della chiusura delle banche. Qualcuno può immaginare scenari argentini. Nessuno può ora immaginare le conseguenze finanziarie e politiche per l’intera UE. Eppure niente sembra esser utile a fermare questo buco nero. Show my money, gridano i mercati. E la Grecia va giù.

One Comment

  1. […] L’accordo per lo scudo dell’Eurozona è stato raggiunto, 30 miliardi di euro per garantire la solvibilità del sistema greco. L’Italia potrebbe contribuire per quasi 5 miliardi di euro. Ma i mercati non ci credono: la Grecia è fallita. Sono i greci stessi i primi a non crederci. Più di 10 miliardi di euro in depositi sono migrati verso l’estero, quasi il 5% del totale. Un lento dissanguarsi che finirà per inghiottire tutto, pure i soldi dell’Europa. E i mercati gridano: show my money. https://yespolitical.wordpress.com/2010/04/12/greece-is-bust-la-grecia-e-fallita-… […]

I commenti sono chiusi.