Caso Ruby, quando Bruti Liberati piaceva al PdL

L’ avvocato di Silvio Berlusconi, Niccolò Ghedini, ammette: «Certo, tra noi e Bruti Liberati ci sono grandi diversità; lui fa parte di un’ area politica ben determinata…». Eppure, «preferisco scontrarmi con lui piuttosto che con altri perché Bruti Liberati è tecnicamente molto preparato, affidabile. Una persona con al quale si può discutere seriamente»

L’ ex sottosegretario alla Giustizia Giuseppe Valentino (ex An): «E’ un uomo che ha sempre mostrato equilibrio».

Per Gaetano Pecorella il giudizio è più netto: «Non potrei mai parlarne male perché siamo amici…».

Il membro laico (del Csm) del Pdl, Michele Saponara, ha voluto sottolinearne il suo essere “garanzia di equilibrio e indipendenza”.

Questo il tenore delle dichiarazione dei politici del PdL all’indomani della nomina di Edmondo Bruti Liberati alla Procura di Milano. Soltanto otto mesi fa.

Annunci