La Moratti silura Matteo Salvini

A quattro ore dalla fine della campagna elettorale, il centrodestra pare sempre più allo sbando. Segni di nervosismo Salvini li aveva già mostrati durante la puntata di Annozero di giovedì scorso. Ora l’ufficialità: vicesindaco eventuale in caso di riconferma della Moratti sarà Roberto Castelli. Salvini non compare neanche fra i nominativi che comporranno la nuova giunta.

il sindaco replica spiegando che ci sono cinque assessorati non ancora assegnati e che andranno a chi raccogliera’ un consenso alle urne e anche in base alla qualita’ del lavoro svolto negli anni (AGI News On).

Questa la squadra di governo per la Moratti: dopo Castelli, un altro rinforzo romano, tale Maurizio Lupi, attuale vicepresidente della Camera e fedelissimo di Palazzo Grazioli; Luigi Casero, attuale sottosegretario all’Economia: bilancio; Paolo Del Debbio, personaggio Mediaset: cultura; Evelina Flacchi, biologa e docente all’Universita’ di medicina di Milano: assessorato alla salute; Giovanna Maveglia: servizi ai cittadini, alle imprese e la semplificazione; Daniela Mainini, assessorato alle attivita’ produttive.

Ci vuole poco a capire che sarà una giunta di assenteisti e di doppi incarichi: Lupi dovrà presiedere alla sua funzione in parlamento; Castelli dovrà presenziare alle tribune politiche televisive, a cui è abbonato; Casero continuerà ad avere la sua poltrona di sottosegretario. Poi c’è il caso di Del Debbio, l’uomo che ha preso il posto di Medail nelle trasmissioni di propaganda travestite da normali interviste ai passanti in strada: quale cultura potrebbe promuovere se non quella della mediasettizzazione?

Ma Letizia rassicura tutti: “una squadra nuova, quella della Moratti, nella quale spicca il fatto che molti assessori ricoprono gia’ un ruolo importante, ma sul loro impegno il sindaco assicura di avere avuto gia’ garanzie” (AGI News On, cit.).

Ci credete?

Annunci