Incidente nucleare in Francia: il comunicato di cessato pericolo

Non si scompone l’ASN, l’autorità di sicurezza nucleare francese. Non una mezza parola sulle cause probabili che hanno scatenato l’incidente, negazione totale di qualsiasi dispersione radiologica. Di fatto è avvenuta l’esplosione di un forno usato per fondere il metallo di rifiuti radioattivi a bassa o molto bassa attività radiologica.

Questo il comunicato ufficiale:

Incidente presso l’impianto nucleare Centraco: Comunicato stampa n ° 2
12/09/2011 16:20
L’incidente dell’impianto nucleare Centraco è terminata (comunicato 2).
L’incidente è avvenuto questa mattina presso la Centraco, impianto nucleare nei pressi del sito di Marcoule (Gard), è concluso.

L’esplosione di un forno usato per fondere il metallo di rifiuti radioattivi ha causato un incendio che è stato spento alle 13 circa. L’edificio in questione non è stato danneggiato. Nessuna contaminazione è stata rilevata: i feriti non sono contaminati e le rilevazioni effettuate al di fuori del palazzo da parte dell’operatore e dalle squadre speciali dei vigili del fuoco non hanno mostrato alcuna contaminazione.
Ci sono un morto e quattro feriti, uno grave (ustioni).
Questo incidente non ha comportato alcun rischio radioattivo né necessità di proteggere le persone.

ASN sospende la gestione della crisi e rimane a contatto con la prefettura di Gard e degli operatori di Socodei. ASN effettuerà ispezioni in connessione conl’ispettorato del lavoro, per analizzare le cause dell’incidente (ASN.fr)

Annunci

One Comment

  1. Le centrali nucleari , sono super sicure, al punto che non necessitano di alcun comunicato stampa, quando succede un incidente,anche quando c’è un morto e chissà quanti, altri casi di poveri operai feriti o contaminati, perchè allora hannop tenuto nascosto, e continuano in chissa quante altre centrali nel mondo, hanno di questi incidenti che non ci fanno sapere?
    lotteremo sempre affinchè i maledetti non impianteranno mai una centrale nucleare, solo per sporchi interessi economici, dei quali solo in pochi si arricchiscono, inculcandoci nel nome dell’esigenza di più richiesta di energia.
    non credo che riusciranno a convincerci, innanzi tutto devono spiegarci perchè tengono nascoste queste cose?
    mha per fortuna siamo riusciti a dare una bella risposta nell’ultimo referendum, in eurorpa molti paesi,che prima avevano programmato di realizzarle addirittura hanno deciso di chiudere, e optare per energie alternative pulite,noi riusciremo a resistere volgio lasciare ai miei figlin e ai miei nipoti, un mondo piu pulito anche a costo di riotrnare ad illuminare con le candele.
    Imparate gentaglia imparate.

I commenti sono chiusi.