Rossella Urru, ecco la prima notizia della liberazione

Il giallo della liberazione di Rossella Urru comincia ieri alle 23.42, ora in cui la testata giornalistica della Mauritania, Sahara News, pubblica la notizia che vedete qui sopra. Nell’articolo si afferma che il giornale “ha appreso da una fonte speciale che al-Qaida ha liberato un gendarme scelto della Mauritania, Ely Ould, e l’italiana Urru Rossella, facente parte di una organizzazione di beneficenza”. L’ostaggio italiano era dato in viaggio verso Roma su un jet privato (di chi’?).

E’ quasi acquisito – continua l’articolo nella sua versione francese – , tuttavia, che in cambio del rilascio di Ely Ould Moctar e Rossella Urru, Nouakchott ha finalmente acconsentito a rilasciare Abderrahmane Ould Meddou, commerciante arrestato nel Mali orientale e fortemente sospettato dai servizi segreti mauritani di ordinare il sequestro di ostaggi italiani”. Ould Meddou era ritenuto responsabile dalle autorità mauritane del sequestro di italiani avvenuto nel 2010, persso il Kubni, nell’est della Mauritania. Per tale ragione era stato arrestato. La sua scarcerazione è stato il prerequisito della liberazione del gendarme mauritano e di Rossella. La notizia della richiesta di riscatto per Rossella, rilanciata dalla France Press questa sera, cambia del tutto lo scenario che ci è stato raccontato dalla testata africana questa notte.

Annunci

2 Comments

I commenti sono chiusi.