Appello per la trasparenza del bilancio M5S: #Beppefirmaqui

Ieri Beppe Grillo, con la provocazione rivolta a Bersani di firmare un documento contenente una sorta di rifiuto dei rimborsi elettorali, lanciava l’hashtag #Bersanifirmaqui diventato immediatamente popolare poiché è molto popolare l’argomentazione secondo cui i partiti non debbano ricevere neanche un euro di denari pubblici.

E’ ammirevole come quelli dello Staff (Grillo, Casaleggio, ecc.) seguitino a indirizzare la discussione politica sul medesimo terreno che ha alimentato il loro consenso elettorale, ovvero l’indignazione verso i privilegi della Casta. Peccato che, in materia di bilancio e di finanziamenti, neanche loro brillino per trasparenza. In rete potete trovare i bilanci pubblici dei 5 Stelle, ma solo dei gruppi consiliari comunali, o regionali, o delle singole formazioni territoriali. Non esiste una struttura nazionale, o così sembra. Pertanto non esiste nemmeno un bilancio nazionale. E io mi chiedo, per esempio, con quali denari è stato finanziato lo Tsunami Tour? Chi ha pagato piazza S. Giovanni?

E chiedo direttamente al signor Beppe Grillo di firmare la seguente dichiarazione:

Il sottoscritto Giuseppe Piero Grillo, detto Beppe, nella fattispecie co-fondatore del Movimento 5 Stelle e legale proprietario del logo che lo rappresenta, si impegna, entro una settimana dalla presente, a rendere pubblici:

a. L’elenco dei finanziatori del M5S (piccoli e grandi, con indicazione della somma versata);

b. La rendicontazione delle spese dello Tsunami Tour, e più precisamente,

i. La rendicontazione delle spese per la manifestazione di Piazza S. Giovanni.

c. Nomi e funzioni delle persone appartenenti al gruppo che gestisce tali finanziamenti;

d. Nomi e funzioni delle persone che verranno coinvolte nella formazione delle società editoriali private preposte alla gestione dei fondi dei gruppi parlamentari

Firma

Sì, è una provocazione. Chi di spada ferisce.

Annunci

3 Comments

  1. Guardare il granello di paglia nell’occhio altrui ecc. ecc.
    Ma possibile che non si abbia la decenza di aspettare un anno, vedere come si comportano i 5 stelle e DOPO criticare? Dov’erano tutti questi analisti integerrimi mentre il Paese andava allo sfascio, in balia di ladri e puttane?

  2. Non diciamo stronzate, dov’era e doverano…hic et nunc, chi non ha problemi firmi e basta chiacchiere!!!

I commenti sono chiusi.