M5S e la deriva di Crimi e Lombardi

Segnatevi queste parole. I due capigruppo del M5S sono oramai ‘partiti per la tangente’ (nel senso geometrico). Dal blocco totale, a cui hanno pur generosamente prestato la propria opera, sotto dettatura sia chiaro, i due signori oggi parlano di elezioni a Giugno come di una sciagura e di legge elettorale come ‘non prioritaria’.

Tutto ciò quando per giorni il loro Capo Comico andava dicendo che il nuovo governo non sarebbe durato più di sei mesi. Aiutateli.

09/04/2013 – "CORRIERE DELLA SERA", Pag. 12/13

Advertisements

One Comment

I commenti sono chiusi.