E’ la violenza verbale di Salvini che uccide a picconate

A Niguarda, stamane, un uomo ha ucciso un passante e ferito gravemente a colpi di piccone altre due persone prima di essere bloccato dai carabinieri. Le aggressioni sarebbero avvenute casualmente, per strada, senza alcuna motivazione apparente. L’aggressore è un ghanese di 31 anni, si chiama Mada Kabobo ed è pregiudicato per diversi reati. E’ un clandestino.

La sua presenza in Italia è stata possibile nonostante le leggi repressive in fatto di Immigrazione, nonostante il reato di clandestinità. Ma secondo l’esponente leghista Matteo Salvini, “i clandestini che il ministro di colore vuole regolarizzare ammazzano a picconate: Cecile Kyenge rischia di istigare alla violenza nel momento in cui dice che la clandestinità non è reato, istiga a delinquere”.

Kyenge istiga alla violenza? No, vuole eliminare una fattispecie di reato che rende criminoso il semplice fatto di essere in fuga dal proprio paese. E’ un atto di amore, non di violenza.

Advertisements