Comunali 2013: mappa dell’affluenza alle ore 19

Comunali 2013: mappa dell'affluenza alle ore 19

Un’emorragia di voti a partire dalla Toscana e dall’Emilia-Romagna che prosegue verso Nord, verso Lombardia e Veneto ma che coinvolge anche l’importantissimo Lazio, con la disputa fra Alemanno, Marino e De Vito.
Se qualcuno avesse ancora dei dubbi sull’operazione governissimo, questo è la risultante del doppio pasticcio governo-Quirinale e che scommetto colpirà nelle preferenze soprattutto PD e M5S.
[Tutti i dati sull’affluenza li trovate sul sito del Ministero dell’Interno: http://elezioni.interno.it/comunali/votanti/20130526/Gvotanti.htm%5D

Annunci

#Elezioni2013 | Affluenza ore 22

Giusto per aggiornarvi sulla situazione: il grafico sottostante è costruito sulla base dei dati dell’affluenza delle ore 22 di ieri sera. Avrete già letto altrove del calo consistente (-7.6%). Più tardi avremo una indicazione maggiormente precisa della tendenza, ma mi pare chiaro – e non sono il solo a dirlo – che, Veneto a parte, tutte le province da cui proveniva la fetta più consistente del consenso per il centrodestra fanno registrare i picchi negativi.

Il grafico interattivo lo potete trovare su politiche2013.iobloggo.com

#Elezioni2013 | Affluenza ore 19

Vedi l’analisi dati sulla pagina speciale http://politiche2013.iobloggo.com/

Affluenza in forte diminuzione nelle province lombarde di Bergamo (-6.13), Como (-6.46) e Brescia (-4.04); giù anche Milano (-4.19). Sopra il 2008 l’Emilia Romagna; buona la partecipazione in Veneto, pari al 2008.

affluenza19La mappa che segue rappresenta in maniera piuttosto sintetica ma efficace l’andamento del voto per affluenza. La Lombardia in rosso insieme a tutto il Sud.

affluenza19_regioni

Ecco la tabella riassuntiva con le indicazioni sulla variazione dell’affluenza rispetto al 2008 (spicca il -10 di Vibo Valentia):

TORINO 1,87
ALESSANDRIA -0,34
ASTI -0,34
CUNEO 0,35
NOVARA -3,97
VERCELLI -4,1
BIELLA -3,55
VERBANO-CUSIO-OSSOLA -5,36
MILANO -2,11
MONZA E DELLA BRIANZA -4,47
BERGAMO -6,13
BRESCIA -4,04
COMO -6,46
SONDRIO -6,24
VARESE -4,39
LECCO -6,15
CREMONA -3,84
MANTOVA -0,28
PAVIA -3,15
LODI -3,61
BOLZANO -1,31
TRENTO -1,52
PADOVA 1,99
ROVIGO 0,12
VERONA -0,97
VICENZA 0,71
BELLUNO -4,74
TREVISO 0,05
VENEZIA 1,19
GORIZIA -2,68
UDINE -1,35
TRIESTE -0,92
PORDENONE 1,06
GENOVA 1,35
IMPERIA -0,91
LA SPEZIA -3,18
SAVONA 0,69
BOLOGNA 0,85
FERRARA -0,11
FORLI’-CESENA 0,42
MODENA 0,73
PARMA -1,14
PIACENZA -3,47
RAVENNA 3,18
REGGIO NELL’EMILIA 1,22
RIMINI 2,23
AOSTA 1,8
AREZZO -0,61
FIRENZE -0,19
GROSSETO -1,58
LIVORNO -0,43
LUCCA -0,51
MASSA-CARRARA -2,07
PISA 0,55
PISTOIA -0,79
SIENA 0,12
PRATO -1,41
PERUGIA -2,11
TERNI -2,47
ANCONA 2,84
ASCOLI PICENO -1,06
MACERATA -2,21
PESARO E URBINO 0,89
FERMO -3,31
ROMA 1,15
FROSINONE -4,03
LATINA -3,82
RIETI -3,86
VITERBO -2,59
CHIETI 2,14
L’AQUILA -3,04
PESCARA -1,68
TERAMO -0,36
CAMPOBASSO -0,35
ISERNIA -0,14
NAPOLI -4,18
AVELLINO -3,54
BENEVENTO -5,79
CASERTA -4,1
SALERNO -3,97
BARI -4,17
BRINDISI -2,85
FOGGIA -2,53
LECCE -4,63
TARANTO -2,96
BARLETTA-ANDRIA-TRANI -0,93
MATERA -2,53
POTENZA -3,84
CATANZARO -7,65
COSENZA -3,56
REGGIO CALABRIA -5,17
CROTONE -3,18
VIBO VALENTIA -10,48
AGRIGENTO -3,92
CALTANISSETTA -2,28
PALERMO -3,67
TRAPANI -2,88
CATANIA -3,79
ENNA -0,26
MESSINA -5,61
RAGUSA 0,16
SIRACUSA -2,09
CAGLIARI -0,89
NUORO -2,29
SASSARI -1,68
ORISTANO -2,19
CARBONIA-IGLESIAS -0,18
MEDIO CAMPIDANO -1,02
OGLIASTRA -1,48
OLBIA-TEMPIO -4,28

#Elezioni 2013 | Affluenza ore 12

Fra pochi minuti l’aggiornamento dei dati sull’affluenza. Seguite su http://politiche2013.iobloggo.com/

Il grafico sottostante mostra l’affluenza delle elezioni del 2008 confrontata con quella odierna. La barra rossa evidenzia il deficit di partecipazione che sta caratterizzando questa domenica elettorale.

affluenza12

Dopo aver atteso i dati del Viminale per oltre un’ora, ecco la tabella con le differenze in termini di affluenza alle urne rispetto al 2008. Fra le province del Nord attualmente sotto la nevicata, si registrano anche dei meno 3% (es. Asti, Pavia). In controtendenza Milano, solo -0.14 rispetto al 2008. Invece Bergamo e Brescia, enclave della Lega Nord, segnano un -2.4/-2.6. Questo fatto è molto importante in chiave risultato finale e assegnazione dei 49 seggi della Lombardia. La cartina mostra invece la ‘tradizionale’ distribuzione del voto: inferiore al 10% al Sud; intorno al 20% in Emilia-Romagna.

affluenza_province

TORINO -0,62
ALESSANDRIA -1,97
ASTI -3,07
CUNEO -2,89
NOVARA -1,84
VERCELLI -2,64
BIELLA -2,95
VERBANO-CUSIO-OSSOLA -1,47
MILANO -0,14
MONZA -1,43
BERGAMO -2,39
BRESCIA -2,6
COMO -1,79
SONDRIO -4,04
VARESE -0,93
LECCO -2,54
CREMONA -2,85
MANTOVA -0,9
PAVIA -3,25
LODI -1,96
BOLZANO -2,72
TRENTO -1,12
PADOVA -0,04
ROVIGO -0,88
VERONA -0,41
VICENZA 0,09
BELLUNO -3,97
TREVISO 0,04
VENEZIA 0,71
GORIZIA -0,12
UDINE -0,79
TRIESTE 1,11
PORDENONE 0,68
GENOVA 0,8
IMPERIA -0,57
LA SPEZIA -2,42
SAVONA -0,52
BOLOGNA -1,78
FERRARA -1,6
FORLI’ -3,74
MODENA -2,33
PARMA -2,08
PIACENZA -2,91
RAVENNA -1,88
REGGIO EMILIA -1,51
RIMINI -0,82
AOSTA -0,57
AREZZO -0,45
FIRENZE 0,12
GROSSETO -0,68
LIVORNO -1,85
LUCCA -1,58
MASSA-CARRARA -2,86
PISA -1,05
PISTOIA -1,51
SIENA 0,03
PRATO -0,97
PERUGIA -1,36
TERNI -1,38
ANCONA 0,13
ASCOLI PICENO -1,6
MACERATA -1,42
PESARO E URBINO -1,03
FERMO -1,69
ROMA -0,43
FROSINONE -2,25
LATINA -1,88
RIETI -1,81
VITERBO -1,39
CHIETI 1,11
L’AQUILA -2,02
PESCARA -1
TERAMO -1,2
CAMPOBASSO -1,2
ISERNIA -1,55
NAPOLI -3,96
AVELLINO -2,39
BENEVENTO -3,11
CASERTA -2,38
SALERNO -3,03
PUGLIA -1,59
BARI -1,97
BRINDISI -1,24
FOGGIA -1,03
LECCE -3,93
TARANTO -0,91
BARLETTA -1,33
MATERA -1,34
POTENZA -2,07
CATANZARO -2,46
COSENZA -1,61
REGGIO CALABRIA -2,46
CROTONE -1,57
VIBO VALENTIA -3,97
AGRIGENTO -1,09
CALTANISSETTA -1,28
PALERMO -2,26
TRAPANI -0,95
CATANIA -1,16
ENNA -0,66
MESSINA -1,9
RAGUSA -0,73
SIRACUSA -0,6
CAGLIARI -1,36
NUORO -2,16
SASSARI -1,44
ORISTANO -1,62
CARBONIA-IGLESIAS -0,91
MEDIO CAMPIDANO -1,2
OGLIASTRA -0,96
OLBIA-TEMPIO -2,42

#primarieparlamentari, affluenza e spoglio

primarieparlamentari

[in aggiornamento]

Ore 7.31

Anna Finocchiaro, capogruppo Pd al Senato, ha ottenuto nelle primarie di Taranto e provincia 5056 voti risultando la piu’ votata. Al secondo posto dopo il presidente dei senatori Pd, l’assessore regionale al Bilancio, Michele Pelillo, che ottiene tra Taranto e provincia 4489 voti, mentre il deputato uscente, Ludovico Vico, ne prende 2870. Al quarto posto il candidato dei renziani, Rocco Ressa, ex sindaco di Palagiano (comune della provincia di Taranto), che ottiene 1393 voti. I candidati del Pd per Taranto erano otto. Sui quattro candidati uomini Pelillo ha ottenuto il 50,53 per cento del totale dei voti con una larghissima affermazione in citta’ e in molti centri del Tarantino.(AGI) .

Ore 7.23

Richetti stravince a Modena; ce la fa anche Manuela Ghizzoni:

Candidati              Voti          Percentuali

Roberto Adani       2.483       4,75%

Davide Baruffi       7.086      13,56%

Mariangela Bastico 4.796        9,18%

Manuela Ghizzoni   5.637       10,79%

M.Cecilia Guerra     8.557       16,38%

Giuditta Pini           7.103        13,60%

Matteo Richetti       9.404        18,00%

Stefano Vaccari       7.175       13,73%

Totale voti espressi  52.241

31/12 Ore 6.58

Chiudo questo lungo post con le ultime indicazioni sugli esiti degli spogli a Roma e Bologna:

Giovani Turchi rulez:

Niente da fare per Giachetti, quindi… Mentre fra le donne è testa a testa fra Micaela Campana 3874 e Ileana Argentin 3785.

A Ravenna vince Josefa Idem:

Bologna:

Sono l’ex segretario bolognese del Pd Andrea De Maria e l’ex sindaco di Sasso Marconi Marilena Fabbri i più votati alle primarie del Pd a Bologna e provincia. De Maria ha avuto 10.443 voti e la Fabbri 8.107. Dietro di loro, il sindaco di Crevalcore Claudio Broglia, la parlamentare uscente Donata Lenzi, il capogruppo Pd in Comune Sergio Lo Giudice, Rita Ghedini, il presidente dell’Associazione famigliari delle vittime del 2 agosto Paolo Bolognesi e la prodiana Sandra Zampa.
Nella fascia a rischio di non vincere un seggio in parlamento, considerando che Bologna dovrebbe eleggere con certezza 7 parlamentari, ci sono poi Salvatore Vassallo, Virginia Gieri, Benedetto Zacchiroli, Gabriella Montera, Paolo Nerozzi e Domenico Cella (Repubblica.it).

Ore 21.57

Bene Richetti a Modena:

Ore 21.41

Roma, avanti Fassina:

Ore 21.34

Ore 21.23

Attesa più lunga del previsto, oggi. In attesa di Bologna:

Così Arezzo:

Ore 21.03

Fra poco inizia lo spoglio. Come è andata a Roma:

Ore 20.23

Verso 1.2 milioni di affluenza (ieri erano poco più che 400 mila):

Ore 19.22

La partecipazione al voto supera già il milione di persone.

Ore 18.55

Dati definitivi di Reggio Calabria. Votanti 12628, preferenze:

Demetrio Battaglia 8362; Rosy Bindi 7527; Consuelo Nava 1928; Cristina Commisso 1780; Giuseppe Morabito 1744; Elisabetta Cannizzaro 1426; Domenico Ambrogio 193.

Ore 13.35

Prime contestazioni del voto calabrese. Secondo l’on. Mario Maiolo, si sarebbero verificate diverse irregolarità anche gravi sia a Cosenza che a Catanzaro, dove è stato eletto il commissario del partito D’attorre (campano) , sia a Catanzaro, dove invece è stata eletta Rosy Bindi.  Maiolo intende inviare un esposto alla Commissione di Garanzia:

mariomaioloA Catanzaro operano tre persone: “Piero Amato, vicepresidente del consiglio regionale, Antonio Scalzo, consigliere regionale, e Vincenzo Ciconte, consigliere regionale”. Avrebbero dato ordine di votare D’Attorre e la Lo Moro (http://www.calabrialibera.it/pd-in-calabria-partito-allo-sbando/). Si parla di schede “falsamente votate”, imbucate fra le 20 e le 21, di un albo degli elettori inesistente (“inattendibile”, scrive Maiolo).

Ore 12.52

Alcuni dati parzialissimi dalla Calabria – Bindi ha preso più di 7000 voti:

COSENZA

  1. Ernesto Magorno
  2. Enza Bruno Bossio
  3. Stefania Covello
  4. Bruno Villella
  5. Franco Laratta

REGGIO

  1. Battaglia 8362
  2. Rosy Bindi 7527
  3. Nava Consuelo

 CATANZARO

  1. D’attorre 6442
  2. Lo Moro 4538
  3. Chiara Macrì 2928

VIBO V.

  1. Censore 5479

CROTONE

  1. Oliverio 8257
  2. Serafina Demme

Ore 11.35

Uno dei dieci derogati, Cesare Marini, non ce l’ha fatta:

Ore 8.33

Como

Genova

Ore 8.06 Monza e Brianza, definitivo:

Giuseppe CIVATI 5.503
Lucrezia RICCHIUTI 2.934
Alessia MOSCA 2.662
Roberto RAMPI 1.737
Simona BURASCHI 1.698
Daniela MAZZUCONI 965
Enrico FARINONE 738
Sergio DANIEL 351

Ore 7.46

Ore 7.37

A Milano hanno votato in 33815 – vince Barbara Pollastrini, ma Quartapelle Lia ha preso più voti del primo degli uomini, Matteo Mauri. Questi i risultati:

CASATI EZIO – 2272 BASSOLI FIORENZA – 2173
COVA PAOLO – 2456 CIMBRO ELEONORA – 2372
FIANO EMANUELE – 3739 DE BIASI EMILIA – 2319
LAFORGIA FRANCESCO – 3694 GASPARINI DANIELA – 1965
MAURI MATTEO – 3921 POLLASTRINI BARBARA – 4527
MESSINA GABRIELE – 1415 QUARTAPELLE LIA detta LIA – 4344
MIRABELLI FRANCO – 3747 BREMBILLA BRUNA – 1893
PELUFFO VINICIO – 2658 CARDONA TERESA – 877
PRINA FRANCESCO – 1520 COVA ANNAPAOLA – 784
QUARTIANI ERMINIO – 992 COVA ILARIA – 1333
VIMERCATI LUIGI – 1250 CROATTO LORENA – 598
CAMPIONE MARCO – 732 D’AMICO MARIA ELISA detta MARILISA – 2225
CAZZOLA GIORGIO – 468 MALPEZZI SIMONA – 1543
LAMPERTI ANGELO – 165 PUCCIO ANNA – 1670
MARTINELLI ETTORE – 1316 RANCILIO LAURA – 1058
PRINO ALESSANDRO – 168 SPECCHIO LAURA – 939
SCHIEPPATI AUGUSTO – 529 TERZONI FRANCESCA – 554
SORBI MATTIA – 311 TOMMASONE ASSUNTA detta VALERIA – 520
VIGNOLA ADELE – 588

Ore 7.18

Alessandria, definitivo -grande risultato per Cristina Bargero

Ore 7.12

Eh, passa anche la Bindi…

30/12 ore 7.03

Torino, definitivo. Damiano e Bragantini:

Varese:

E Gori:

Ore 22.13

Chiudo questa diretta con il risultato ben augurante di Bergamo:

Si riapre domani.

Ore 22.07

Civati davanti anche a Albiate:

Ore 22.00

Dati da Alessandria Centro, i “vecchi” tornano a primeggiare:

Ore 21.54

Cinisello, Gasparini prende tutto o quasi:

Ore 21.49

Novi Ligure (AL) totale:

Giorgio Gori? Quinto:

Ore 21.40:

Civati, primi dati:

Ore 21.34

Novi3, Alessandria – Marubbi sempre avanti, fra le donne Bargero prende più voti:

Bergamo, Gori ha l’11% circa:

Ore 21.30

Calusco, Bergamo:

A Sarnico, invece, sono tutti per Gori:

Ore 21.28

Stazzano (AL):

Ore 21.21

Alessandria – Marubbi è davanti a tutti anche in Novi1 e Novi4:

Bergamo:

Ore 21.16

Primo dato dal Piemonte:

Ancora Bergamo (attivissimi):

Ore 21.05

Affluenza Cernusco, 50% del 40% del 25 Novembre…

Altre cattive notizie per Gori:

Ore 21.01

Bergamo2, affluenza

Brutte notizie per Giorgio Gori:

Ore 20.55

Stumpo, è ora di mettere in moto la macchina dello spoglio.

Ore 20.51

Il seggio di Tortona (AL) è giunto al traguardo – foto di gruppo (dalla pagina fb di Piero Mega, al centro con i pollici alzati, candidato insieme a Claudia Deagatone, in piedi terza da destra):

Seggio #primarieparlamentari Tortona (AL)

Ore 20.39

Per dire, la scelta del 29 o del 30 ha creato non poche confusioni. Inoltre si è creata la spiacevole situazione in cui una parte dei candidati in lizza nella data di domani continua la campagna elettorale, anche con mezzi non consentiti (come possono esserlo gli sms), mentre in alcune regioni si stava votando.  Ecco, il caso Fassina è emblematico, direi:

Affluenza: l’unico dato numerico disponibile che ho potuto leggere narra di 80.000 elettori in Lombardia, alle ore 14.

Ore 20.38

Ore 20.30

Comincio questo post che avrà fine domani, credo, quando si avranno dati un po’ più affidabili di quelli che sto per darvi. Comunque, si tratta di affluenza bassa se paragonata alle primarie di Novembre, quelle per la leadership. Non è una sorpresa: qualcosa di simile era accaduto per le primarie lombarde, svoltesi di sabato anche esse e che videro una partecipazione appena al di sopra del 30% della cosiddetta base elettorale selezionata il 25 Novembre.

Primarie PD, dati affluenza alle 17: quasi 2 milioni

Affluenza alle ore 11.30, 876.000. Se continua così alla fine saranno 2 milioni e mezzo i votanti. Risultati ufficiosi già in serata. Anche su Yes, political!

Dato della affluenza delle ore 17:

Alle 17 e 30 hanno votato circa 2 milioni di persone.
Due anni fa alla stessa ora i votanti erano stati 1,5 milioni, ora per l’esattezza sono 1.962.397.
Le regioni con più votanti: 300mila in Emilia Romagna, 250mila in Lombardia e 200mila nel Lazio.

Aggiornamento ore 18.00, le dichiarazioni di Marino:

  • AGI News On – PD: MARINO, +20% VOTANTI RISPETTO AL 2007, DATO STRAORDINARIOtags: no_tag
    • Oltre 876mila persone hanno gia’ votato alle primarie del Pd alle 11.30: “Nel 2007 erano solo 600.000, un 20% di votanti in piu’ quest’anno che rappresenta un dato straordinario”. E’ il commento di Ignazio Marino, uno dei tre candidati leader del Partito Democratico, che intervistato da Sky Tg24 aggiunge: “Un segno che gli italiani chiedono e si aspettano un cambiamento, che deve passare attraverso un rinnovamento radicale del Pd”.

Aggiornamento ore 14.20: code ai seggi!

(fonte Corsera)

Nei 9.800 seggi aperti in tutta Italia gli elettori dovranno portare un documento di identità e la tessera elettorale. Potranno votare anche i sedicenni, a cui basterà la carta di identità, e gli stranieri: per loro è necessario anche il permesso di soggiorno in regola. Sono circa 70mila i volontari al lavoro.

Per chi non sa dove sia il suo seggio, basterà collegarsi con il sito internet del partito o telefonare al numero verde (848.88.88.00).

Il Pd annuncerà l’afflusso ai gazebo delle 11 e delle 17, nonchè quello finale delle 20. Un sofisticato sistema tecnologico di trasmissione dei dati consentirà di avere già nella tarda serata i risultati ufficiosi, mentre per quelli ufficiali si dovrà attendere domani pomeriggio.

Alle 11.30 nei 10mila seggi in cui si vota per le primarie del Pd avevano già votato 876.570 persone. Lo ha reso noto, a nome della commissione congresso del Pd, Maurizio Migliavacca.