Julian Assange “magnificamente mendace”

 

Julian Assange

Scritto per il blog Giovine Europa Now:

Julian Assange che visse dentro la Balena.

Ciò che spontaneamente vien da pensare su Julian Assange, chiuso dentro l’ambasciata dell’Ecuador, è che egli non sia ciò che vediamo. La sua immagine, mentre è affacciato da un balconcino dell’Ambasciata, pare quella di un uomo che nasconde qualcosa, che opera per secondi fini mai dichiarati e dichiarabili, finanziato da qualche organizzazione segreta, al centro di un complotto mondiale architettato dal Mossad. La domanda “Chi è Assange?” porta in sé un’altra e più scomoda domanda: chi si nasconde dietro Assange?

Leggi il resto: http://www.linkiesta.it/blogs/giovine-europa-now/julian-assange-che-visse-dentro-la-balena#ixzz24lz9vW5N

Annunci

Statelogs, la diretta web delle rivelazioni Wikileaks

Statelogs, le rivelazioni sulle Diplomazie occidentali fanno tremare il mondo. Forse. Segui la diretta su Yes, political!

Le notizie minuto per minuto

Le reazioni di Frattini

Tutto su Berlusconi e Wikileaks

The New York Times, le prime rivelazioni: ecco i documenti!

    Below are a selection of the documents from a cache of a quarter-million confidential American diplomatic cables that WikiLeaks intends to make public starting on Nov. 28. A small number of names and passages in some of the cables have been removed by The New York Times to protect diplomats’ confidential sources, to keep from compromising American intelligence efforts or to protect the privacy of ordinary citizens.

    Candid and Frank Assessments

    Iran’s Nuclear Ambition

    Diplomats or Spies?

Su Berlusconi e Putin:

Una fedeltà interessante: I diplomatici statunitensi a Roma hanno annotato nel 2009 ciò che i loro contatti italiani hanno descritto come una relazione straordinariamente stretta tra Vladimir Putin, primo ministro russo, e Silvio Berlusconi, primo ministro italiano e magnate degli affari, inclusi “sontuosi regali”, contratti energetici vantaggiosi e un “umbratile” mediatore italiano che si esprime in lingua russa. Hanno scritto che Berlusconi «sembra sempre più il portavoce di Putin» in Europa. I diplomatici hanno anche notato che mentre Putin gode della supremazia su ogni altro personaggio pubblico in Russia, lui è indebolito da una burocrazia difficile da amministrare, che spesso ignora i suoi editti (fonte: Il Nichilista).

Frattini frustrato dalla Turchia:

Il ministro degli Esteri Franco Frattini “ha espresso particolare frustrazione per il doppio gioco di espansione verso l’Europa e l’Iran da parte della Turchia”. E’ quanto rivela un telegramma – pubblicato da Wikileaks e classificato come segreto – inviato a Washington dall’ambasciata americana a Roma lo scorso 8 febbraio, in seguito a un incontro tenutosi tra il titolare della Farnesina e il segretario della Difesa degli Stati Uniti Robert Gates. La “sfida, secondo Frattini, è portare la Cina al tavolo” dei colloqui sulla questione iraniana. Cina e India, secondo Frattini sono “Paesi critici per adottare misure che potrebbero influenzare il governo iraniano senza ferire la popolazione”. Il ministro “ha anche proposto di inserire Arabia Saudita, Turchia, Brasile, Venezuela e Egitto nelle conversazioni”, si legge nel documento. Frattini “ha anche proposto un incontro informale tra i Paesi del Medio Oriente” per “consultarsi sulla questione iraniana”. E – ha riferito – “il segretario di Stato Clinton è d’accordo”.

Da Corea del Nord armi all’Iran per colpire l’Ue

Fratellastro di Karzai trafficante, va controllato

Pechino guidò attacco a Google in Cina

Hillary Clinton ordinò ai diplomatici di spiare le Nazioni Unite

Il Re Saudita fece fretta agli USA per attaccare l’Iran