Ancora in campo

Ancora in campo

Paesaggio ferragostano a Milano (foto La Stampa)

Annunci

E’ la violenza verbale di Salvini che uccide a picconate

A Niguarda, stamane, un uomo ha ucciso un passante e ferito gravemente a colpi di piccone altre due persone prima di essere bloccato dai carabinieri. Le aggressioni sarebbero avvenute casualmente, per strada, senza alcuna motivazione apparente. L’aggressore è un ghanese di 31 anni, si chiama Mada Kabobo ed è pregiudicato per diversi reati. E’ un clandestino.

La sua presenza in Italia è stata possibile nonostante le leggi repressive in fatto di Immigrazione, nonostante il reato di clandestinità. Ma secondo l’esponente leghista Matteo Salvini, “i clandestini che il ministro di colore vuole regolarizzare ammazzano a picconate: Cecile Kyenge rischia di istigare alla violenza nel momento in cui dice che la clandestinità non è reato, istiga a delinquere”.

Kyenge istiga alla violenza? No, vuole eliminare una fattispecie di reato che rende criminoso il semplice fatto di essere in fuga dal proprio paese. E’ un atto di amore, non di violenza.

Pisapia replica a Vendola e Grillo

Dall’intervista al Corriere della Sera pubblicata stamane:

image005

image006

image007

image008

 

Fonte Corriere della Sera

Beppe Grillo, che rabbia quella folla per un altro

La bile. Quella deve esserse salita a livelli mai raggiunti sinora. Perché a vedere quelle due piazze piene di gente, di gente comune, gente “senza bandiera”, ma colorata di arancione, c’era da farsene venire un attacco. Qualcosa del genere potrebbe esser successo a Beppe Grillo, che oggi ha intinto la tastiera nel veleno. Così parla di Pisapia:

Ha vinto il ‘Sistema’ – afferma l’animatore del Movimento 5 Stelle – quello che ti fa scendere in piazza perché hai vinto tu, ma alla fine vince sempre lui. Che trasforma gli elettori in tifosi contenti che finalmente ha vinto la sinistra o, alternativamente, ha vinto la destra. Qualcuno ha detto al Pdmenoelle che ‘è facile vincere con i candidati degli altri’. Già, ma chi sono gli altri? Pisapia avvocato di De Benedetti; Fassino deputato a Roma e sindaco a Torino che vuole la militarizzazione della val di Susa… Il Sistema ha liquidato Berlusconi e deve presentare nuove facce per non essere travolto. Se sono vecchie, le fa passare per nuove. Se sono nuove le fagocita con la tessera di partito e ruoli di rappresentanza (Blog Beppe Grillo).

Psapia è sistema perché è stato l’avvocato di De Benedetti. Quale grave colpa. Sembra di sentir parlare Berlusconi. Pisapia è stato scelto dai cittadini di Milano. Pisapia è prima di tutto un uomo semplice. Ha condotto una campagna elettorale esemplare. Non ha mai impiegato un nemico per definirsi. Non c’erano PDmenoelle da stigmatizzare. Ha fatto – e per una volta l’ha fatto bene – politica. Era quello che chiedevamo. Quelle persone in piazza a Milano si sono ripresi ciò che è nostro e che per troppo tempo è stato di uno solo. Riprendiamoci la politica è uno slogan che questo blog ha fatto proprio sin dall’apertura.

Un tempo Grillo parlava di fatti concreti. Parlava di politiche, ciò di cui i politici non parlavano. Leggetelo oggi: pare la fotocopia in negativo di certa retorica made in Santanché. Poco importa se i ragazzi del M5S oggi si sbattano per realizzare le idee in cui credono. Se aveste guardato bene Milano, se aveste ascoltato i discorsi della gente, vi sareste accorti che i milanesi ripetevano spesso la solita frase: andate nelle scuole, mandate la Moratti nelle scuole comunali. Pisapia ha vinto perché nelle scuole vi è andato veramente. Questo per dire che non gli sono serviti quei palchi in piazza Duomo. Prima dei concerti c’era da scendere nel degrado, cosa che qualcuno non ha fatto a sufficienza e se ne sta dalla propria finestra virtuale a pontificare.

In ultima analisi, Pisapia ha vinto due elezioni. Le prime si chiamavano ‘primarie’. E’ stato quindi scelto dalla gente – dalla gente – due volte. Chiedete a Grillo quanto democratica fu la scleta di Favia e di Fico l’hanno scorso per le Regioanli. E’ vero, il vecchio tasto dolente. Però non si può dire che Pisapia sia parte del sistema. Pisapia è in primis parte della gente. Era tutta in piazza, ieri.

Umiliazione. La sconfitta di Berlusconi secondo i giornali esteri

Ora i milanesi devono pregare il buon Dio affinché non gli succeda qualcosa di negativo, perché veramente la città non era amministrata male e quindi adesso speriamo che questi qui si improvvisiono in un mestiere che non hanno mai fatto”. Silvio Berlusconi, ore 20.40 circa, Bucarest.

Silvio Berlusconi faces humiliation as Milan voters support leftwing mayor

Italian voters set to reject the prime minister’s mayoral candidates both in his home city and in Naples

Umiliazione. Umiliazione. Titolo più azzeccato. U-mi-lia-zio-ne. Ci pensa il The Guardian a usare la giusta parola. Nella sua “città natale”, Milano. Quello che doveva essere un test politico di portata nazionale è diventato un dramma. Che trova sul palcoscenico internazionale una eco inconsueta. Se pensate al quel povero pazzo che qualche giorno fa indispettiva gli invitati al G8 con piagnistei e storielle surreali, ora lo stesso signore compare a tutta pagina sulle testate internazionali come lo sconfitto numero uno.

Coup de semonce pour Silvio Berlusconi à Milan et à Naples

LEMONDE pour Le Monde.fr | 30.05.11 | 18h00  •  Mis à jour le 30.05.11 | 20h46

E’ soltanto un colpo di avvertimento, come scrive Le Monde? Oppure il tiro è un tiro mortale? Se questo è l’avvertimento, a quando il colpo letale? Sarà opera degli elettori o il tutto si ridurrà a un putch parlamentare di mano leghista?

Le Figaro

Berlusconi perd Milan, son fief historique, aux municipales

Les élections municipales ont tourné à la déroute pour le président du Conseil et ses alliés de la Ligue du Nord.

El Pais – Berlusconi sufre una gran derrota al perder Milán y Nápoles

MIGUEL MORA | Milán

El primer ministro italiano encaja un fuerte revés electoral en la segunda vuelta de las elecciones municipales.- Su partido y la Liga del Norte gobernaban Milán desde 1994

La Stampa Estera come potrebbe interpretare una prima pagina del genere? Forse è necessario il ricorso alla psicologia per preparare alla buona pratica della cosiddetta “elaborazione del lutto”:

Ballottaggi, diretta twitter: chi vince? Pisapia? Moratti? De Magistris? Lettieri? Lunedì dalle ore 15

Ballottaggi – diretta Twitter

Vodpod videos no longer available.

Dati Affluenza

Milano – Comunali 2011

I dati del Viminale dalle ore 15 di Lunedì 30 Maggio:

PISAPIA GIULIANO

BRICHETTO ARNABOLDI LETIZIA DETTA LETIZIA MORATTI

Napoli – Comunali 2011

I dati del Viminale dalle ore 15 di Lunedì 30 Maggio:

LETTIERI GIOVANNI DETTO GIANNI

DE MAGISTRIS LUIGI

Concerto per Pisapia sindaco di Milano – diretta streaming

Vodpod videos no longer available.