Nicola Cosentino, chiesta alla Camera la custodia cautelare.

Ultim’ora ANSA: per il sottosegretario Nicola Cosentino sarebbero state chieste alla Camera le misure di custodia cautelare nell’ambito dell’inchesta sui suoi presunti contatti fra il Clan dei Casalesi, i camorristi di Casal di Principe. Cosentino è fra i candidabili alla carica di governatore della Campania per il PdL. Solo ieri, in una lettera a Saviano, Claudio Fava si interrogava sui rischi per lo Stato qualora Mr Gomorra avesse scalato la presidenza della Regione. Fava proponeva Saviano come candidatura antagonista al centrodestra come ultima chance per evitare che la criminalità organizzata avesse la meglio sulle istituzioni pubbliche.
Ora l’azione della magistratura mette a pregiudizio la possibilità che Cosentino si candidi per la Regione. E pone il Parlamento Italiano dianzi a un bivio: o recuperare la dignità del nome della propria istituzione, salvaguardando lo stato di diritto e accogliendo la richiesta dell’arresto di Cosentino, oppure sprofondare definitivamente nel marcio della corruzione e della illegalità, negandola.

    • Sarebbe stata già firmata e sta per essere inoltrata alla Camera la richiesta di autorizzazione per l’esecuzione di una misura cautelare – non è stato possibile sapere se di detenzione in carcere, agli arresti domiciliari o di carattere interdittivo – nei confronti di Nicola Cosentino, sottosegretario all’Economia e coordinatore regionale del Pdl. La notizia è trapelata oggi in ambienti giudiziari, anche se i magistrati titolari dell’inchiesta si sono rifiutati tutti di confermare l’indiscrezione. Cosentino risulta indagato per presunti contatti con il clan dei Casalesi nell’ambito di un procedimento scaturito dalle rivelazioni di alcuni collaboratori di giustizia.

Posted from Diigo. The rest of my favorite links are here.